• 31
    Oct
  • 2017

Un libro e un vino per festeggiare i 90 anni di Marco Felluga, patriarca dell’enologia del Friuli Venezia Giulia

  • Data
  • 31/10/2017
  • Categoria
  • News


“Una storia di intuizioni”: così potrebbe essere definita quella di Marco Felluga, patriarca dell’enologia friulana, prestigioso vignaiolo del Collio goriziano, personaggio di spicco del mondo enologico nazionale, che il 28 ottobre 2017 ha compiuto 90 anni.

Per celebrarlo, sono stati realizzati un libro, scritto da Walter Filiputti con le immagini di Tiziano Scaffai, e un vino che il figlio Roberto gli ha voluto dedicare: il Collio Bianco Gran Selezione 50/90, presentato in anteprima in occasione della festa di compleanno che si è tenuta nel suggestivo scenario della cantina di Russiz Superiore a Capriva del Friuli. Un’etichetta che racchiude in sé l’esperienza, la passione e la creatività delle aziende Marco Felluga e Russiz Superiore – per la prima volta insieme – e i valori trasmessi da Marco a Roberto. Occorrerà ancora un po’ di tempo prima che gli estimatori lo possano degustare, dal momento che la DOCG Collio entrerà in vigore con la vendemmia 2018.

50/90: il libro racconta la storia di Marco Felluga, 90 anni orgogliosamente portati, intrecciata con quella del Collio – che ha contribuito in modo decisivo a valorizzare con una vita imprenditoriale tutta dedicata al vino – e i 50 anni che tutta la famiglia ha percorso e dedicato a Russiz Superiore, il suo “capolavoro”. Marco ha compreso come pochi – e fu tra i primissimi – ciò che bisognava fare affinché queste colline eoceniche del Nord Est straordinariamente vocate alla viticoltura, diventassero “il” Collio, zona d’elezione nella storia enologica d’Italia, da dove è partito il nuovo stile dei vini bianchi di quello che sarebbe stato – a partire dal 1970, con l’affermarsi di una nuova imprenditoria vinicola di gran successo – il Rinascimento del vino italiano. Uomo pragmatico, molto esigente sul lavoro, munito di una grande intelligenza e sorretto da un intuito fuori del comune e da una vasta cultura, ha dedicato la sua vita di produttore, oltre che alle sue aziende, anche alla causa comune del territorio, tant’è che, per due mandati, si è impegnato come Presidente del Consorzio Collio. “Questo percorso della Marco Felluga – Russiz Superiore si è nutrito dell’arte e dello stile italiano, che non è solo moda e design, ma una maniera di vivere dove entrano in gioco componenti come il concetto di bellezza, il cibo e la cucina – scrive Walter Filiputti nella prefazione del volume – Assieme rappresentano ed esaltano una ricchezza reale, concreta, che il mondo ci invidia.”

Un’epopea che dura tuttora, grazie a una continuità familiare che ha visto Roberto Felluga (quinta generazione di questa dinastia di viticultori d’origine istriana, approdata in Friuli Venezia Giulia negli anni Venti del secolo scorso) proseguire sulla strada della qualità assoluta tracciata dal padre: conoscenze e dedizione che tramanderà alla figlia Ilaria. Roberto conduce le due prestigiose aziende nel Collio Goriziano (Marco Felluga a Gradisca d’Isonzo e Russiz Superiore a Capriva del Friuli). Insieme, Marco e Roberto hanno sommato ad oggi oltre 60 vendemmie, che hanno ritmato il tempo del loro lavoro e della loro vita. Il frutto di questo loro impegno si concretizza, simbolicamente, nella bottiglia del Collio Bianco Gran Selezione 50/90, che porterà in etichetta, intrecciati fra loro, i nomi delle due aziende di famiglia.

A festeggiare Marco Felluga, c’erano il 28 ottobre tanti amici provenienti dall’Italia e dall’estero, l’Assessore regionale alle Risorse Agricole e Forestali Cristiano Shaurli e il Sindaco di Capriva del Friuli Daniele Sergon, che lo ha insignito della Cittadinanza onoraria. “Di fronte ad una ricorrenza come questa non ci si può che inchinare, riconoscenti – ha commentato l’Assessore Shaurli – Marco Felluga è un patriarca che ha fatto la storia del vino friulano, ed italiano. Un modello per tutti.”

 

A book and a wine to celebrate the 90th birthday of Marco Felluga, patriarch of the Friuli Venezia Giulia enology

"A History of Intuition": so could be defined the story of Marco Felluga, patriarch of the Friulian enology, a prestigious vinemaker in Collio, a leading figure in the national oenological world, that on October 28th, 2017, has reached 90 years.

To celebrate him, the son Roberto has decided to dedicate him a book, written by Walter Filiputti with Tiziano Scaffai’s images, and a wine: the Collio Bianco Gran Selezione 50/90, presented on the occasion of the birthday party held in the scenic Russiz Superiore winecellar in Capriva del Friuli. A label that contains the experience, the passion and the creativity of Marco Felluga and Russiz Superiore wineries - for the first time together - and that contrains also the values ​​transmitted by Marco to Roberto. It will take some time before the winelovers can taste it, since the DOCG Collio will come into effect with the 2018 harvest.

50/90: the book tells the story of Marco Felluga, interwoven with Collio's story - having decisively contributed to the value of an entrepreneurial life entirely devoted to wine - and the 50 years that the whole family has dedicated to Russiz Superiore, his "masterpiece". Marco understood as just a few did - and among the very first ones - how to make these eocenic North East hills extraordinarily dedicated to viticulture become "the Collio". In this special area for the oenological history of Italy and thanks to the emergence of a new and successful winemaking business generation, is born a new style for the white wine that would become - from the 1970s onwards the Renaissance of Italian wine.

A pragmatic man, very demanding at work, with great intelligence and supported by an intuition out of the common and a wide culture, has devoted his life as a producer, as well as his wineries, to the common cause of the territory, is which, for two terms, he has been engaged as President of the Collio's Consorzio. "This path of Marco Felluga - Russiz Superiore has nourished Italian art and style, which is not just fashion and design, but a way of living where components of the concept of beauty, food and cooking come into play - writes Walter Filiputti in the preface of the volume - together represent and exalt a real, concrete wealth that the world envies us".

An epoch that still lasts, thanks to a family continuity ensured by Roberto Felluga (fifth generation of this Istrian viticulturist dynasty, who arrived in Friuli Venezia Giulia in the 1920s), continues on the path of absolute quality marked by his father: knowledge and dedication that will pass to his daughter Ilaria. Roberto leads the two prestigious companies in the Collio (Marco Felluga in Gradisca d'Isonzo and Russiz Superiore in Capriva del Friuli). Together, Marco and Roberto have reached more than 60 harvests, which have rippled the time of their work and their lives. The result of this commitment is, symbolically, embodied in the bottle of Collio Bianco Gran Selezione 50/90, which will bring in the label, interwoven with each other, the names of the two family wineries.

To celebrate Marco Felluga on October 28th came many friends from Italy and from abroad, as well as many autorities like Mayor of Capriva del Friuli Daniele Sergon, who honored Marco with the Honorary Citizenship. "In the face of a recurrence like this one can only brag, thankful - commented Cristiano Shaurli, Regional Council Member of the Agricultural and Forestry Resources, - Marco Felluga is a patriarch who has made the history of the Friulian and Italian wine. A model for everybody."


Condividi

Copyright  2017 Marco Felluga. All rights reserved.

CAMPAIGN FINANCED ACCORDING TO EC REGULATION N.1308/13